Miniera di antimonio, progetto ritirato. Vincono le ragioni del territorio e dei suoi abitanti!

Per evitare una bocciatura palese, l’ 11 dicembre scorso, al termine di una Riunione istruttoria interdisciplinare interna agli uffici ed alle agenzie regionali  (art. 55 della LR 10/2010 s.m.i.), La ditta canadese Adroit Resources ha preferito ritirare il suo progetto di miniera di antimonio in località Faggioscritto.

La Commissione non ha potuto ignorare la grande mole di osservazioni  pervenute e, con qualche soddisfazione, constatiamo che le osservazioni prodotte dai B.C.M.  sono state  prima allegate alle proprie dal Comune di Capalbio  poi  “citate”, in brani interi, nelle motivazioni di rigetto, dalla Commissione stessa.

Si tratta di una vittoria importante anche se certamente non definitiva, dato che è facile immaginare che la Adroit tornerà alla carica con lo studio di qualche accademico prezzolato, capace di far scomparire, con un tocco di bacchetta magica, anche gli acquiferi repertoriati dal CNR.  E comunque il suolo sotto i nostri piedi resterà ricco di questo cocktail di metalli pesanti (e purtroppo estremamente tossici) che accendono le bramosie di molti.

Molto resta da fare per promuovere un modello di gestione della Maremma che ne rispetti le caratteristiche peculiari ed esclusive, abbinando all’agricoltura ed al turismo, suoi principali pilastri economici,  solo attività economiche che non entrino, come accade per le attività minerarie, in conflitto con questi.

I documenti inerenti all’estinzione della procedura di VIA non ci sono stati inviati dall’ufficio regionale competente, come sarebbe stato lecito attendersi nel corso di una procedura pubblica nel quale, come artefici di osservazioni, eravamo divenuti parte in causa. Abbiamo quindi dovuto pretenderli con un accesso agli atti.

Questo non fa onore alla Regione Toscana, che non smette di vantare le sue leggi sulla partecipazione, ma omette di aggiornare con regolarità i documenti sulle sue pagine di VIA e considera degni di comunicazione diretta solo gli enti istituzionali, evidentemente ritenendo  i cittadini, con le loro associazioni, dei figli di un dio minore.

Questi comunque i documenti relativi alla chiusura del procedimento:

festone 01

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Miniera di antimonio, progetto ritirato. Vincono le ragioni del territorio e dei suoi abitanti!

  1. Pingback: Miniera di antimonio, progetto ritirato. Vincono le ragioni del territorio e dei suoi abitanti! | Italia Nostra Onlus – Sezione di Firenze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...